Architetti del paesaggio a Modena: Trova Architetti del paesaggio | homify

1781 Architetti del paesaggio a Modena

AGRISOPHIA NATURAL GARDEN DESIGN
Simona Ventura Vissuta fin da piccola in campagna, mi sono laureata in Architettura a Venezia e dopo alcuni anni di professione
Mema Giardini s.r.l.
Il giardino è un luogo dell’anima. Al crocevia tra le piante, la cultura, la storia del luogo e di chi lo abita. Realizzarlo
Studio PaesaggistiperCaso
A partire da un gruppo di lavoro nato nel 2005 dedicato all'architettura del paesaggio, nel 2013 Giuseppe Bagnoli e Nicoletta
Giambenini srl
L’azienda Giambenini, da cinque generazioni, progetta e realizza parchi, giardini, aree verdi e piscine, elementi estetici
Giuseppe Lunardini Architetto del Paesaggio
Giuseppe Lunardini nasce a Lucca nel 1959, si laurea con il massimo dei voti e lode in Architettura a Firenze nel 1987 e
Studio Bellesi Giuntoli
Lo Studio Bellesi Giuntoli è stato fondato da Silvia Bellesi Dott. ssa Agronoma e da Alberto Giuntoli PhD e Professore incaricato
Bozzalla Canaletto - Architettura del Giardino e del Paesaggio
L'Architetto Piercesare Bozzalla Canaletto laureatosi nel 1979 in Architettura, è iscritto all’Albo degli Architetti di
Luciano Caprini Garden Designer
Progettare un giardino oggi significa attingere pienamente ai principi del Biophilic Design, un modo innovativo di progettare
dMa_Davide Merigo Architetto
Progettazione residenziale ed alberghiera. Ristrutturazioni, studio di interni, cantiere e pratiche catastali. Rendering
exTerra | consulenze ambientali e design nel verde
exTerra | consulenze ambientali e design nel verde nasce nel 2011 dalla collaborazione tra l'arch. paesaggista Luisa Dal
Progettare Giardini
Progettare giardini progetta realizza e mantiene i vostri giardini; un architetto paesaggista e un garden designer specializzati
Merletti Garden Design
Il nostro lavoro è la progettazione d'esterni. Merletti Garden Design si occupa della progettazione di opere che, oltre
marta carraro
Marta Carraro, architetto del Paesaggio, socio AIAPP, è nata a Genova dove si è laureata nel 2009 in seguito a diverse esperienze
MASSIMO SEMOLA PROGETTAZIONE GIARDINI MILANO
Libero Professionista, specializzato nella progettazione di terrazze, giardini pensili,  parchi e giardini  e nel restauro
Rizzi Giardini - Garden & Exterior Design
RIZZI PATRIZIODa sempre giardiniere e florovivaista presso l'azienda di famiglia si specializza come arboricoltore professionale
Studio GPT
Lo studio si occupa da anni di architettura del paesaggio.In particolare di progetti in ambiti pubblici e privati (giardini
 MELLOGIARDINI EXTERIOR DESIGNERS
Oltre trent'anni di architettura, design, natura, arte, cultura, eccellenza, lusso che raccontano lo stile Mellogiardini.Dal
Fiorenzobellina-lab
Dall 'esperienza trentennale di Bellina Fiorenzo, nellaselezione di oggetti, materiali naturali, essenze vegetali ed arredamento
A3PAESAGGIO
A3P is a landscape architecture studio committed to the dissemination of biodiversity and environmental sustainability applied
GAAP Studio Giorgio Asciutti Architetto Paesaggista
Consulenze paesaggistiche, realizzazione aree verdi private e pubbliche, interventi di ingegneria naturalistica, recupero

Architetti del paesaggio a Modena

Un architetto del paesaggio è un professionista impegnato nella progettazione di spazi esterni: in primo piano gli elementi naturali e culturali che caratterizzano l’ambiente. Quando si parla di architettura del paesaggio si fa riferimento a una precisa branca dell’architettura. Professionisti specializzati nella cura di ambienti come parchi, giardini, siti dal valore storico. Gli interventi programmati dovranno sempre rispettare la regolamentazione comunale. Il paesaggista dovrà occuparsi della pianificazione e seguire i lavori di realizzazione, coordinando l’intervento di  altre figure professionali, tra cui in particolare i giardinieri. L’obiettivo del suo lavoro è quello di creare delle strutture architettoniche studiate per essere in piena armonia con l’ambiente circostante. La progettazione rappresenta dunque la fase cruciale: una delle parole chiave del lavoro di questo professionista è sostenibilità. Di qualsiasi progetto si tratti, sarà infatti fondamentale salvaguardare la natura e l’equilibrio complessivo dell’ecosistema.

Le competenze di un architetto del paesaggio

Svariate le competenze richieste a un architetto del paesaggio: dalla progettazione sino alla storia dell’arte. Come qualsiasi architetto e progettista dovrà inoltre avere esperienza nell’uso di programmi di disegno tecnico. È necessario inoltre che conosca la legislazione vigente, con particolare attenzione a quella pubblica relativa ai giardini. L’architetto del paesaggio è responsabile non solo della scelta dei materiali in generale, ma anche di quella delle piante, con l’obiettivo di trovare il giusto equilibrio tra estetica e utilità.

Architetti del paesaggio a Modena: regolamento edilizio

Il lavoro di un architetto del paesaggio a Modena dovrà necessariamente rispettare il regolamento edilizio comunale. Questo prevede che ogni progetto edilizio comprenda anche adeguate aree verdi intorno, da inserire nel progetto con il dettaglio delle caratteristiche di alberi e arbusti. Per arricchire il patrimonio arboreo, quantitativamente e qualitativamente, aumentando la biodiversità. Un architetto del paesaggio non potrà dunque limitarsi alla progettazione di un’area verde per mere ragioni decorative: il suo lavoro ha l’obiettivo di generare degli effetti concreti sull’ecosistema. Tenendo conto di irraggiamento solare e temperature. A seconda di materiali e piante selezionate, si dovranno rispettare determinate distanza tra edifici. Il regolamento consiglia, inoltre, l’uso di rampicanti, per ridurre l’effetto dovuto all’assorbimento dei raggi solari, così come il generale ricorso al verde in caso di edifici con copertura piana. Ogni intervento di piantumazione dovrà prevedere poi l’utilizzo di essenze autoctone o naturalizzate. Il regolamento comunale sottolinea quali essenze vegetali poter inserire nelle aree verdi e quali risultano sconsigliate: intorno a ogni vegetale impiantato si dovrà inoltre prevedere una superficie minima di terreno, studiata in base all’altezza che la pianta raggiungerà una volta giunta a piena maturità. Un architetto del paesaggio dovrà conoscere la futura evoluzione delle giovani piante e studiarne attentamente il posizionamento. 

Sfoglia immagini correlate