59 Architetti a Palermo

Bacino di utenza

I vantaggi dell’affidarsi a un architetto di Palermo

Chiunque si sia mai trovato a costruire o ristrutturare casa sa bene che la scelta dell’architetto è fondamentale, per la buona riuscita del progetto. L’architetto è infatti il professionista a cui affidiamo i nostri sogni, chiedendo di trasformarli in realtà, possibilmente nel minor tempo possibile, con un budget poco elevato e senza particolari problemi di carattere burocratico. Per questo motivo, quindi, è preferibile optare per uno studio di architettura della propria città. Solo un architetto di Palermo, per esempio, potrà offrirci la garanzia di conoscere le caratteristiche morfologiche del territorio, la normativa locale locale e lo stile degli edifici da tenere come riferimento.

Ricordiamo inoltre che, nonostante da qualche anno siano stati aboliti i tariffari minimi, per una questione di competitività, tutti gli architetti di Palermo in linea generale richiedono compensi adeguati ai salari medi percepiti in città: altrimenti non troverebbero mercato. Giusto per fare un esempio, questo significa che per il progetto di ristrutturazione di appartamento di circa 90 metri quadrati in una zona semi centrale della città ci verrà presentato un preventivo di circa 53 Euro al metro quadrato. In questa stima non sono considerate le pratiche amministrative e la direzione dei lavori, che possono naturalmente variare a seconda delle specifiche esigenze e situazioni.

Infine, utile tenere presente che un architetto di Palermo saprà certamente indirizzarci sui fornitori più fidati, con materiali di qualità e magari anche a prezzi più vantaggiosi.

Quanto costa costruire una casa a Palermo?

Definire una cifra esatta di quanto possa costare costruire casa o ristrutturare a Palermo è pressoché impossibile perché occorre tenere conto di innumerevoli fattori. A cominciare dal tipo di abitazione che intendiamo realizzare. Un appartamento in un palazzo degli anni ’60  ha per esempio costi molto diversi da una villetta o da una casa d’epoca. Naturalmente anche la posizione è importante, perché a Palermo, come nella maggior parte delle città italiane, alcuni quartieri – solitamente più centrali – sono considerati di maggior pregio rispetto ad altri, con l’aggiunta che la vicinanza al mare costituisce un elemento di indubbio valore.

Date tali premesse, potremo così affermare che il prezzo di una casa a Palermo può variare dai poco più di 1.000,00 Euro al metro quadrato di Falsomeiele e Villagrazia, ai  1.500,00 Euro di Borgo Vecchio e Montepellegrino, fino ai quasi 2.000,00 Euro, sempre per metro quadrato,  di zone oggi considerate chic, come Politeama, Notabartolo, Libertà o Vittorio Veneto. Per un’abitazione di circa 100 metri quadri – le dimensioni medie richieste a Palermo – potremo quindi spendere da un minimo di 100.000 Euro fino a circa 200.000 Euro.

Quali sono i vincoli  e le restrizioni per chi vuole costruire a Palermo?

Se decidiamo di ristrutturare o costruire una nuova casa a Palermo e  provincia, il primo passo da effettuare sarà quello di rivolgerci all’ufficio tecnico del Comune, per informarci sulle normative edilizie in vigore, sui permessi da richiedere e sulla documentazione necessaria, oltre che sui costi delle eventuali tasse previste. Se temiamo di non saperci orientare attraverso la burocrazia, il consiglio è di affidarci a un architetto di Palermo, che saprà illustrarci i vari regolamenti e consigliarci la soluzione migliore per non incorrere in abusi edilizi e dover pagare poi una multa. 

Se intendiamo per esempio edificare sul mare, è fondamentale sapere che la normativa impone che ogni costruzione sia arretrata di almeno 150 metri dalla battigia, a meno che non si tratti di una ristrutturazione volta a mantenere fedelmente le caratteristiche originarie.Un discorso analogo vale anche per quelle aree definite storiche e di interesse culturale, dove è ammesso il recupero, ma non l’ampliamento di superficie o la ricostruzione con un edificio dal design architettonico moderno.

Quali sono le caratteristiche architettoniche di Palermo?

A Palermo si respira storia in ogni angolo, o quasi: dall’affascinante itinerario arabo - normanno dichiarato Patrimonio mondiale dell’Unesco, alle eleganti ville liberty ideate da Ernesto Basile a Mondello, fino ai magnificenti palazzi barocchi o agli imponenti edifici in stile neoclassico.

Ma la capitale della cultura 2018 regala spunti interessanti anche a chi ama l’architettura moderna e contemporanea: basti pensare all’innovativo Palazzo Abatellis, ideato nel ’53 da Carlo Scarpa, o al severo grattacielo Ina Assitalia di Carlo Broggi, creato nel ’55 e considerato un vero e proprio manifesto del razionalismo italiano. O ancora, al genio di Gae Aulenti che ha curato l’interior design di Palazzo Branciforte, trasformando un edificio del XVII secolo in disuso in un centro culturale moderno, colorato e funzionale.

Tante epoche, opere di grande pregio – realizzati per lo più in tufo o marmo  – che fanno di Palermo un esempio a cui ispirarsi per progettare case contraddistinte da un’eleganza unica: case raffinate dal fascino senza tempo, in cui trascorrere piacevoli momenti insieme alla propria famiglia, gli amici e con gli affetti più cari,  in centro come vicino alla spiaggia o tra gli ulivi, magari seduti all’ombra di un fresco giardino.

Se anche tu sogni tutto questo, non aspettare altro tempo e affidati agli esperti inseriti nella sezione Architetti in Palermo: trova l’architetto a Palermo più vicino a casa tua e chiedi subito un preventivo, per incominciare a ideare la casa che hai sempre desiderato!