53 Architetti a Bari

Bacino di utenza

Perché affidarsi a un architetto a Bari

La scelta dell’architetto è un passo fondamentale, quando ci si appresta a costruire o ristrutturare casa. Questo professionista, infatti, non solo può aiutarci a realizzare la casa che sogniamo, ma possiede anche l’esperienza e le conoscenze adeguate per guidarci nella presentazione della documentazione che serve per ottenere le autorizzazioni o i permessi per procedere alla costruzione.

Nessun altro potrà infatti conoscere meglio di un architetto di Bari le caratteristiche morfologiche e architettoniche della città, oltre che le eventuali limitazioni imposte dalla normativa locale: per esempio quali sono le aree sottoposte a vincolo dei beni culturali, quali potrebbero invece sono soggette al Demanio perché vicine al mare, oppure quali aree potrebbero essere interessate da un futuro processo di riqualificazione.

Inoltre è importante ricordare che tutti gli architetti di Bari in linea generale espongono tariffe adeguate al reddito medio dei cittadini: per esempio, il compenso richiesto per la progettazione esecutiva di una ristrutturazione di appartamento di 90 metri quadrati in un’area semi centrale della città corrisponde a circa 52 Euro al metro quadrato, senza considerare le pratiche amministrative e la direzione dei lavori che possono variare a seconda del tipo di appalto e delle normative locali.

Inoltre, è sempre utile ricordare che un architetto barese può consigliarci quei fornitori (come per esempio falegnami, imprese edili o serramentisti) in grado di procurare materiali di alta qualità a prezzi ragionevoli.

Quali costi per costruire o ristrutturare una casa a Bari?

Indicare una cifra esatta del prezzo di una casa a Bari potrebbe rivelarsi meno semplice di quanti si pensi perché sono tante e diverse le variabili da tenere presenti. Per esempio è determinante il tipo di edificio: il costo varia infatti notevolmente se si tratta di un palazzo d’epoca o di una costruzione dall’architettura moderna o addirittura di una villa. Importanti pure le finiture, perché è ovvio che una dimora di lusso abbia un costo maggiore rispetto a una casa in edilizia convenzionale. Ma è soprattutto la posizione ad essere fondamentale nella definizione del prezzo. A Bari infatti, oltre alla classica distinzione tra quartieri centrali e periferici, è necessario tenere conto anche del mare e del valore che acquistano gli immobili con vista sulla spiaggia.

Di conseguenza i prezzi variano a seconda di tutti questi fattori e si passa dai circa 1.300,000 Euro al metro quadro per un appartamento a Stanic ai circa 1.800,00 di Marconi e Madonnella, fino agli oltre 2.300,00 di Poggiofranco e del centro. Se si considera che le dimensioni medie delle case di Bari si attestano sui circa 89 metri quadrati, potremmo facilmente dedurre che i prezzi varino tra un minimo di 115.000,00 Euro a oltre 204.000,00 Euro.

Quali vincoli e limiti per chi vuole costruire a Bari?

Quando si decide di costruire o ristrutturare una casa a Bari il consiglio è quello di rivolgersi all’ufficio tecnico del Comune, o in alternativa a un architetto, per informarci sui regolamenti locali in materia edilizia, sulla documentazione da presentare, sulle tasse da corrispondere per le necessarie autorizzazioni e sugli eventuali vincoli. Sul lungomare e in alcuni quartieri centrali della città come Bari Vecchia, Murat, Libertà e Madonnella, vigono per esempio limitazioni piuttosto severe: dal tipo di pittura per tinteggiare le pareti, al materiale degli infissi, fino al cemento da impiegare, in queste aree delle città è necessario seguire fedelmente quanto prescritto dai regolamenti comunali, per evitare pesanti sanzioni. Si tratta infatti di zone di particolare rilievo storico e culturale, che vanno quanto più possibile mantenute nella loro architettura originale e per questo motivo non è possibile abbatterle, né alterarne in nessun modo l’aspetto, né tantomeno ampliarle con nuove volumetrie .Ma naturalmente tutto ciò non significa che gli architetti di Bari non possano dare sfogo alla propria creatività.

Quale stile architettonico caratterizza Bari?

La bella città pugliese è caratterizzata dalla fusione di stili diversi e contrastanti, che testimoniamo la storia densa di avvenimenti e il passaggio di diverse culture: dalle chiese romaniche e dai palazzi normanni nella zona antica al tessuto urbano della città nuova fondata nel 1813 da Gioacchino Murat, fino all’eclettico Palazzo Fizzarotti risalente agli inizi del ‘900 ma contraddistinto da un’affascinante facciata in stile veneziano e da preziosi interni rivestimenti in marmo. Per arrivare alle futuristiche case terrazzate di Rutigliano, progettate da carlo Moccia e contraddistinte da colori candidi e da un design architettonico lineare ed essenziale. Ed è proprio in questo ultimo esempio di architettura moderna che possiamo trovare una perfetta sintesi degli stili che hanno attraversato Bari nei secoli e a cui possiamo ispirarci per ideare la casa dei nostri sogni: un’abitazione semplice e funzionale come impongono i ritmi del vivere contemporaneo, ma al tempo stesso anche elegante e severa, come gli antichi edifici del centro storico. Ma soprattutto, una casa dotata di un’ampia cucina che ci permetta di scatenare il nostro estro tra i fornelli, ispirati dalle gustose ricette della tradizione culinaria pugliese.

Se anche tu sogni tutto questo, affidati agli esperti presenti nella sezione Architetti in Bari di homify: trova l’architetto a Bari più vicino a casa tua e chiedi subito un preventivo, per incominciare a progettare la tua nuova casa!