494 Appaltatori | homify

494 Appaltatori

Appaltatori

Di cosa si occupano gli appaltatori? 

Un appaltatore supervisiona il processo di costruzione di un edificio residenziale o commerciale. Può trattarsi di un singolo individuo o di una società professionale, che si occupa della valutazione e della stima dei costi di costruzione di un edificio, segue la pianificazione dei lavori, effettua la fornitura di tutte le attrezzature per la costruzione e tiene traccia di ogni fase di un progetto. In genere effettua un sopralluogo nel sito per una migliore comprensione e analisi del progetto prima di iniziare i lavori. Diamo uno sguardo ad alcuni servizi essenziali che un appaltatore offre: 

● Lavora a stretto contatto con l'architetto per capire bene e rivedere i piani di costruzione in modo che tutto fili liscio. In caso di qualsiasi problema, sapranno unire le loro competenze per arrivare alla soluzione più idonea. 

● Un appaltatore ha a che fare con i subappaltatori che si occupano di diversi settori, come quelli elettrici e meccanici, idraulici, pavimentazione, carpenteria, pavimenti, dipintura, e così via. Richiede loro dei preventivi, risponde alle loro domande, li coordina e comunica con loro in modo efficace per garantire che le varie stime dei costi siano confrontabili e la qualità del lavoro venga mantenuta. Per i progetti pubblici, può anche essere necessaria un’approvazione prima di coinvolgere i singoli subappaltatori.

● L’appaltatore sa realizzare un cronoprogramma completo, specificando la data di completamento dei lavori, dopo aver accuratamente valutato i programmi dei vari subappaltatori. Farà in modo che non ci siano inutili ritardi e che non vengano sostenute spese extra. 

● Un appaltatore stila inoltre una stima dei costi che copra ampiamente le spese per il materiale, i pagamenti dei subappaltatori e il loro margine di profitto, il costo del lavoro, ecc.

● Anche dopo che il progetto di costruzione ha inizio, l’appaltatore effettua regolari sopralluoghi per risolvere qualsiasi dubbio vostro o di un subappaltatore. Ciò evita ritardi, problemi di comunicazione ed errori. 

● Sono necessarie autorizzazioni prima di poter costruire, demolire, estendere, convertire o fare ampliamenti al vostro immobile. Gli appaltatori hanno il compito di tenere i rapporti con le autorità competenti, organizzare e coordinare le ispezioni, compilare i documenti essenziali, e molto altro ancora. 

● Tra le altre responsabilità di un appaltatore ci sono anche mettere in sicurezza l’immobile, fornire strumenti e attrezzature necessari in cantiere, lo smaltimento o il riciclaggio dei rifiuti da costruzione, la supervisione dei flussi di cassa e la tenuta dei registri.

Perché dovrei assumere un appaltatore?

Se vi mancano l’esperienza e le conoscenze per gestire un progetto di costruzione, allora è quasi d’obbligo avvalersi dei servizi di un appaltatore, che conosce ogni singola fase del lavoro e tiene sempre tutto sotto controllo. E questo è vero in particolare nel caso di grandi progetti. Ecco alcuni vantaggi che vi daranno questi professionisti: 

● Gli appaltatori possono evitarvi tutto lo stress e l'ansia di gestire un progetto da soli. Sono al corrente di tutte le normative in materia, i materiali giusti da utilizzare, le esatte modalità di costruzione e tutte le regolamentazioni sulla sicurezza. Senza dimenticare che gli appaltatori conoscono anche gli standard di settore da seguire. 

● Non dovrete interagire con tutti i subappaltatori e coordinare il loro lavoro. Per un proprietario alle prime armi, può essere difficile decidere quale subappaltatore abbia le giuste qualità e sia in grado di attenersi alle tempistiche. 

● Fare una stima dei costi per un progetto può essere un bel grattacapo, senza un professionista dedicato. Se un subappaltatore apporta una modifica al suo lavoro, questa dovrà essere comunicata agli altri e sarà necessaria una seconda offerta. 

● In assenza di un appaltatore, dovrete presentare voi stessi tutte le domande per la costruzione e ottenere le autorizzazioni dalle autorità competenti. 

● Un appaltatore vi darà la massima tranquillità. Per esempio, se ci sono danni o infortuni sul posto, si prenderà cura di tutto e non dovrete assumervi alcuna responsabilità. Il costo di ogni riparazione sarà finanziato dal budget del contratto e non sarà una spesa extra per voi.

Un appaltatore non è solo responsabile della buona riuscita del progetto, ma anche della gestione operativa e del rischio. Sarà al vostro fianco dall'inizio alla fine dei lavori, per garantire che ogni minima cosa fili liscia.

Come faccio a trovare un bravo appaltatore ?

Potete trovare appaltatori online e avere tutte le informazioni su di loro. Per qualsiasi appaltatore o ditta, vi suggeriamo di visitare prima il loro sito web o di raccogliere informazioni sul tipo di lavoro che eseguono. Vi consigliamo inoltre di confrontare le tariffe che applicano, per fare una scelta conveniente. Se uno dei vostri amici o familiari ha portato a termine un progetto simile al vostro di recente, chiedetegli quale appaltatore ha assunto, in modo da avere un feedback prezioso prima di contattarlo per il lavoro. Un appaltatore locale può essere un'altra opzione, una volta che avrete chiesto in giro sulla sua credibilità e professionalità.

A cosa devo fare attenzione quando assumo un appaltatore ? 

Assumere un appaltatore efficiente e professionale non è un compito da poco. Vorrete sicuramente qualcuno che sia affidabile, pieno di risorse, ben organizzato e comunicativo, in modo che il lavoro sia eseguito a regola d’arte. Ecco alcune domande importanti che è necessario porre prima di assumere un appaltatore:

● Verificate se l’appaltatore è autorizzato o ha i requisiti necessari. È un segno positivo se appartiene a una nota associazione professionale. Chiedete quali sono le sue politiche in tema di risarcimento ai lavoratori, danni alla proprietà o se è coperto da una assicurazione sulla responsabilità civile. Verificate anche i suoi anni di esperienza nel settore e dove si trova la sua sede operativa. Informatevi sui progetti che ha seguito in passato e leggete con attenzione recensioni e testimonianze di ex clienti. È importante anche appurare se l’appaltatore abbia mai avuto problemi legali o abbia dichiarato fallimento. Per sicurezza, potete anche richiedere una verifica da parte di terzi.

● Chiedete all’appaltatore nei dettagli quale sia il suo metodo di direzione dei lavori e di gestione dei subappaltatori. Assicuratevi che il preventivo inserito nel contratto copra i pagamenti di tutti i professionisti che lavorano nel cantiere e che tutte le transazioni siano registrate con precisione. Di certo non vorrete essere oggetto della lagnanze di subappaltatore, nel caso in cui non riceva le sue prebende dall’appaltatore.

● Richiedete un calendario dettagliato da parte dell’appaltatore, con date di inizio e fine dei lavori, elenco dei materiali necessari, e specifica dei compiti di pulizia del sito. Chiedetegli come ha intenzione di gestire eventuali modifiche richieste senza andare a incidere sul cronoprogramma. Dovreste anche visitare il cantiere di tanto in tanto per verificare i progressi effettuati ed esprimere eventuali vostre preoccupazioni. 

● L’appaltatore deve essere in grado di fornirvi una garanzia che copra tutte le vostre esigenze: questo può prevenire qualsiasi controversia o problemi legali in futuro senza contare che non avrete la sensazione di aver speso male i vostri soldi. 

● Chiedete un preventivo ad almeno due o tre appaltatori per confrontarli e valutarli. Se la stima vi sembra troppo bassa, potrebbe essere un segnale di allarme che anticipa un lavoro scadente. Se è troppo alta, allora cercate di capire perché. Cercate di contrattare anche sul piano di pagamenti e effettuate il pagamento finale solo se siete soddisfatti del risultato.

Quanto costa il servizio di un appaltatore e come posso contenere i costi? 

In genere i costi dipendono dalla dimensione, complessità e ubicazione del progetto, la fama e l'esperienza dell’appaltatore, la quantità e il tipo di subappaltatori che ha assunto, i materiali in uso, le spese di manodopera, e così via. Per tagliare i costi, potete optare per materiali economici, ma che comunque abbiano una qualità sufficiente e una minima attenzione all’estetica. Richiedete che venga stilato un contratto con un preventivo dettagliato, in modo che non dobbiate avere spese extra in un secondo momento. Se il progetto che avete in mente è di piccole dimensioni o avete già avuto precedenti esperienze sul campo, potete decidere di non assumere un appaltatore. Sono anche disponibili utili guide fai da te in internet. Ma vi suggeriamo comunque di fare una chiacchierata con appaltatori esperti per capire realmente quanto sia semplice o difficile il progetto. Se non avvalersi di un appaltatore può farvi risparmiare una notevole somma di denaro, vi priva anche delle sue conoscenze e competenze. 

Di quali altri professionisti e servizi ho bisogno per la mia casa ?

Oltre agli appaltatori, potreste aver bisogno di altri professionisti per far costruire, rinnovare o restaurare la vostra casa. homify è il luogo ideale per trovarli con facilità.

Imprese  

Avrete a che fare con molti studi di ingegneria, fornitori di materiali da costruzione, esperti di restauro e ristrutturazione, servizi di rimozione dei rifiuti e ditte di pavimentazione . Possono essere estremamente utili in tutte le fasi di pianificazione, costruzione e finitura di un edificio. Operai specializzati come elettricisti, carpentieri, imbianchini, falegnami, idraulici, conciatetto, piastrellisti, ecc. Anche i paesaggisti e gli interior designer possono migliorare la funzionalità estetica di un progetto. 

Architetti 

Sono indispensabili per la pianificazione, la progettazione e la supervisione dei processi di costruzione. Gli architetti contribuiscono anche ai lavori di ampliamento o modifica di una struttura esistente e sono in grado di offrire consigli per valutare se ristrutturazioni o restauri siano davvero necessari. Come accennato in precedenza, un appaltatore collabora quasi sempre con l'architetto per il buon successo di un progetto. 

Imprenditori edili 

Il loro ambito di lavoro e le responsabilità sono molto simili a quelli dell’appaltatore. Gli imprenditori edili possono pianificare in modo efficiente i lavori di costruzione con i giusti materiali e la miglior manodopera, al momento giusto. In sostanza, potete aspettarvi da loro una gestione del progetto senza problemi o grattacapi.