Ridea

Ridea

edit edit in admin Richiedi recensione Nuovo Progetto
Ridea
Ridea
Il numero non è valido. Controllare per favore il codice del paese, il prefisso e il numero telefonico.
Facendo clic su 'Invia' confermo di aver letto Privacy e accetto che le mie informazioni siano elaborate per rispondere alle mie richieste.
Nota: puoi revocare il tuo consenso inviando un'email a privacy@homify.com
Inviato!
Questo professionista ti risponderà il prima possibile!

É una fucina alchemica contemporanea in cui gli oggetti che hanno terminato il proprio ciclo vitale vengono trasformati in meravigliosi manufatti, dal design perfetto e dalla raffinata qualità. Così Radiatori 2000 Spa, l'azienda bergamasca che da oltre 10 anni opera con successo nel settore dei radiatori in alluminio pressofuso, diventandone uno dei leader mondiali, con i suoi marchi Ridea e Linea Architettura offre una vasta gamma di soluzioni termo idrauliche molto performanti in grado di soddisfare i desideri degli utenti più esigenti dal punto di vista dell'efficienza energetica e attenti alle tendenze dell'interior design.

Radiatori 2000 Spa con i suoi brand fa parte del gruppo industriale Fecs (gruppo Foglieni), che insieme a Stemin Spa, azienda leader nel recupero e nella raffinazione di metalli ferrosi e non, e a Imt Italia srl, realtà specializzata nella commercializzazione di lingotti e semilavorati di alluminio prodotti all'interno e da produttori terzi, costituisce un sistema industriale verticalizzato e completo, capace di seguire tutte le fasi di lavorazione dei radiatori per offrire qualità ed efficienza: dal recupero del rottame d'alluminio proveniente dalla raccolta differenziata, ma anche dai componenti di automobili e di elettrodomestici, alla realizzazione del prodotto finito, pronto per essere installato.

Tutte le società che costituiscono il Gruppo rappresentano il meglio del made in Italy grazie alla cura manicale nei dettagli sia estetici che tecnici. Il segno distintivo è rappresentato dal possedere 2 forni da 80 tonnellate in cui l'alluminio recuperato viene riportato alla sua natura originaria per poi essere pressofuso e dare vita a progetti di alto design, in cui l'essenzialità delle forme e l'equilibrio estetico, la funzionalità e l'efficienza energetica sono garanzia di eccellenza grazie a severi controlli qualitativi e funzionali che vengono eseguiti nelle diverse fasi di lavorazione, dall'assemblaggio alla verniciatura fino al confezionamento del prodotto finito.

Know how industriale e lavorazione artigianale esemplare, spirito innovativo e qualità progettuale, cura dei dettagli e durabilità dei prodotti. Con questa filosofia Radiatori 2000, Ridea e Linea Architettura propongono al mercato italiano e internazionale prodotti di alta gamma che hanno permesso al Gruppo di affacciarsi con successo al settore della termoidraulica e di ritagliarsi un ruolo di rilievo nell'ambito della progettazione d'interni, contribuendo a trasformare il concetto di radiatore da elemento di servizio a protagonista dell'arredamento.

Radiatori 2000 presenta collezioni di radiatori tradizionali in alluminio pressofuso dalle linee pulite che rispondono a esigenze di efficienza energetica. Ridea, invece, offre modelli in alluminio dallo spiccato design mantenendo un altissimo contenuto funzionale e portando negli ambienti domestici ironia e décor; Linea Architettura, infine, reinterpreta i modelli in ghisa di un tempo proponendo sistemi termoidraulici in alluminio, fra quelli tubolari, i multicolonna e gli scaldasalviette, di grande piacevolezza estetica e contemporaneità, adatti a ogni tipo di spazio. Il filo conduttore delle collezioni presentate dai tre brand è da ritrovarsi nelle soluzioni tecniche e innovative brevettate come il radiatore in alluminio a tre colonne, unico al mondo, e il modello che si apre e si chiude come una porta, senza richiedere particolari interventi tecnici.

Una cultura sostenibile è ciò che ha messo in atto il Gruppo partendo dalla scelta di realizzare collezioni di radiatori in alluminio, materia prima riciclabile al 100%, leggera e di grande resa termica sia per le sue caratteristiche intrinseche sia perché questo metallo necessita di minore quantità d'acqua per riscaldare un ambiente. Un sistema termoidraulico in alluminio, infatti, ha tempi di riscaldamento molto ridotti (quasi 35%) rispetto a quelli necessari a un radiatore in ghisa o acciaio. Questo permette di raggiungere le condizioni ottimali di calore in poco tempo e con un dispendio energetico minimo.

In una logica di sostenibilità ambientale, inoltre, il Gruppo utilizza solo alluminio di recupero arrivando a lavorare e a rimettere sul mercato ogni anno 100mila tonnellate di questo metallo. Condizione che gli ha permesso di diventare uno dei leader europei del riciclaggio di questa materia prima. Produrre alluminio da rottami consente, inoltre, di risparmiare il 95% di energia e quindi di limitare drasticamente le emissioni di CO2 in atmosfera altrimenti necessarie per la lavorazione del materiale estraendolo direttamente dalla natura. Il Gruppo ha così ridotto l'immissione di anidride carbonica in atmosfera di un quantitativo pari al filtro di un milione di alberi. Dal recupero di 200 lattine, per esempio, si può realizzare un radiatore, in poco tempo e a costi contenuti. L'alluminio non riciclato, infatti, può incidere per oltre il 50% sul valore totale del prodotto.

"Tutto questo è reso possibile dalla disponibilità di competenze, tecnologie, impianti e a una filosofia aziendale che ci permette di affrontare competitivamente il mercato globale. La gestione dell'intero processo di lavoro ci consente di garantire un livello qualitativo elevato e un rapporto qualità-prezzo competitivo. Inoltre, disponiamo delle tecnologie che possiamo mettere al servizio del design che viene finalizzato a soluzioni inedite", racconta Olivo Foglieni, presidente del Gruppo.

Radiatori 2000 con i suoi marchi si colloca al terzo posto tra i produttori mondiali di radiatori, passando da 3 milioni di fatturato del 2000 agli 80 milioni nel 2013. Un risultato ottenuto grazie ai fortissimi investimenti fatti in tecnologie e robotica, alla continua formazione delle risorse umane, ma anche alle sinergie con le altre aziende del Gruppo che preparano la materia prima con processi innovativi e inediti. Il Gruppo esporta circa l'85% della sua produzione in oltre 50 paesi del mondo e le energie spese negli anni, per migliorare la qualità del prodotto e del servizio, gli sono valse importanti certificazioni come CE e ISO 9001 per l'Italia, NF per la Francia, AENOR per la Spagna, Gost per la Russia e l'Ucraina.

Il fatturato consolidato del Gruppo è di 280 milioni di euro di cui il 40% è realizzato all'estero e le unità lavorative impiegate sono 350 dislocate in cinque stabilimenti produttivi (2 nella bergamasca, 1 a Roma e 1 a Bucarest, in Romania). Negli anni, Radiatori 2000, Ridea e Linea Architettura hanno sviluppato solide capacità per affrontare tempestivamente le esigenze dei mercati esteri grazie anche a un sistema agile in grado di cogliere i repentini cambiamenti che la società impone e far fronte adeguatamente a questi stimoli. La continua ricerca stilistica e tecnologica contribuisce al successo del Gruppo dando vita a collezioni di prodotto compatibili con le nuove tecnologie per la distribuzione energetica ad altissima efficienza (solare/pompe di calore): l'alluminio rispondendo in maniera efficace alle basse temperature è, infatti, altamente compatibile con le energie pulite del futuro.

Bacini di utenza
Bergamo
Indirizzo
Bergamo
Italia
+39-0354191198 www.ridea.it

    Il tuo profilo é completo al 20%

    20%
    • Completa,per esempio, Via e numero civico, per rendere il tuo profilo migliore.

    Completa il tuo profilo per apparire nel modo migliore nei risultati di ricerca dell’utente