Come Riparare un Rubinetto che Gocciola: il Rimedio Fai Da Te | homify

Come Riparare un Rubinetto che Gocciola: il Rimedio Fai Da Te

Valentina  Raineri Avatar Valentina Raineri

Materiali

  • Cacciavite
  • Cofano del rubinetto nuovo

Descrizione

Imparare come riparare un rubinetto che gocciola è sicuramente un’abilità che ti sarà molto comoda, per molteplici motivi. Riparare un rubinetto che gocciola da te, infatti, ti permetterà di risparmiare la spesa di un idraulico. Inoltre, se il rubinetto perde in modo molto abbondante, non puoi rischiare di attendere tanto tempo. Si sa infatti che gli idraulici hanno sempre una lunga lista di clienti in attesa! 

Imparare a riparare un rubinetto che gocciola da te ti servirà anche per garantire massimo benessere alla tua famiglia. Le perdite, soprattutto se lasciate incontrollate, causano un ristagno di umidità e di acqua. Ciò comporta la formazione della muffa e la proliferazione di batteri sia nel luogo dove si trova il rubinetto che in tutti gli angoli della casa. La muffa rilascia micotossine che sono pericolose per le persone con allergie, problemi respiratori o ipersensibilità alle tossine. Imparare come riparare un rubinetto che perde è quindi un’abilità molto importante. 

Un altro vantaggio di una riparazione fai da te? Evitare lo spreco dell’acqua e ottenere quindi un conseguente risparmio in bolletta. Se trascurato, un rubinetto che perde può sprecare centinaia di litri d'acqua in un anno! Il cambiamento climatico ha portato gran parte della popolazione a raggiungere la consapevolezza che è necessario conservare tutte le nostre risorse naturali: l'acqua è tra le più preziose. 

Infine, un rubinetto che perde può causare danni strutturali alla tua casa, se lasciato aperto per lungo tempo. Può danneggiare i pavimenti, le pareti o anche le fondamenta. Se non sai come fissare un rubinetto che gocciola, segui il nostro tutorial con la massima precisione. Ti servirà un cacciavite e un nuovo coperchio per il rubinetto. 

Cominciamo a muovere i primi passi per impedire che un rubinetto che gocciola provochi danni a lungo termine alla casa o alla salute. In questo tutorial, spiegheremo come riparare un rubinetto che perde in soli 6 passaggi. 

Forniamo la spiegazione del processo di riparazione del rubinetto del bagno, che è stato danneggiato da un cofano eroso. Di solito, quando questo accade, potrai accorgerti del danno al rubinetto perché non si è possibile chiuderlo completamente o continua a girare. 

Ma andiamo subito a scoprire il metodo fai da te per riparare un rubinetto che perde: segui il nostro tutorial e prova a effettuare la riparazione in modo completamente autonomo, usando semplicemente un cacciavite e tanta pazienza.

Costo
1 minutoDifficoltàSemplice

Passo 1: Chiudere l'erogazione dell'acqua

Prima di iniziare, è necessario chiudere l'alimentazione dell'acqua. Se il rubinetto si trova su un lavandino, di solito è collegato a una valvola di isolamento al di sotto, che si può chiudere per interrompere il collegamento dell'acqua. 

Se non ne trovi una, chiudi il rubinetto più vicino per interrompere la fornitura d'acqua a tutta la stanza o l'area. Dopo aver chiuso la fornitura d'acqua, apri il rubinetto per verificare se hai chiuso la valvola giusta. L'ultima cosa di cui hai bisogno, in questi casi di emergenza, è dell'acqua che spruzza dappertutto quando inizi a smontare il rubinetto!

Passo 2: Togliere il tappo che nasconde la vite

Togli il coperchio dal rubinetto, in quanto dovrai rimuovere la vite nascosta sotto di esso per smontare il rubinetto. Il coperchio e la maniglia sono combinati, in alcuni casi, in modo da poterli rimuovere insieme. 

Se il coperchio del rubinetto è troppo stretto per poterlo aprire con la punta delle dita o con le unghie, utilizza un cacciavite piatto o un coltello per sollevarlo.

Suggerimento professionale: allinea le parti smontate del rubinetto nell'ordine in cui devi rimontarle. In questo modo non ci sarà confusione su quale parte deve essere inserita e dove, specialmente se stai riparando per la prima volta un rubinetto che perde.

Passo 3: Svitare la maniglia

Una volta tolto il coperchio dal rubinetto, il passo successivo è quello di allentare le viti che fissano le maniglie del rubinetto. 

Passo 4: Girare la maniglia per rimuoverla dal rubinetto

Dopo aver rimosso la vite, è possibile smontare l'impugnatura ruotandola delicatamente in modo che scivoli via facilmente. Agisci sempre delicatamente: tutte le operazioni devono infatti essere svolte con destrezza e fluidità, in modo che nessuna componente venga forzata o danneggiata. 

Assicurati di seguire il nostro tutorial alla lettera e tieni bene a mente ogni passaggio che stai eseguendo, in modo da non incorrere in difficoltà durante le operazioni di rimontaggio della struttura. Riparare un rubinetto che gocciola è un’operazione che può nascondere numerose insidie, se gestita senza la dovuta calma!

Passo 5: Togliere il dado del copricapo e sostituire il coperchio del rubinetto

A maniglia spenta, noterai il dado del copricapo che tiene in posizione il cofano. Nella maggior parte dei casi, il cofano si usura nel tempo, causando la perdita del rubinetto, quindi la sua sostituzione fermerà la perdita. 

A volte, potrebbe essere una rondella consumata, ovvero l'anello di gomma che fissa la valvola del rubinetto. 

Rimuovi il dado ed estrai il mandrino e il coperchio. Sostituisci il vecchio coperchio (e la rondella, se necessario) con uno nuovo dello stesso modello e dimensione. Segui le istruzioni sulla confezione per assicurarti di effettuare la procedura corretta di installazione. 

Nota: se trovi un accumulo di calcare nelle varie parti del rubinetto, puoi immergerle in una miscela di parti uguali di acqua e aceto (1:1) per circa 10-15 minuti. Sciacquali prima di sostituire le parti. 

Passo 6: Assemblare di nuovo i pezzi e aprire l'alimentazione dell'acqua

Dopo aver montato il nuovo cofano, è possibile rimontare tutte le parti del rubinetto che sono state rimosse. Lavora nell'ordine inverso in cui le hai smontate, iniziando con il rimontaggio del cofano e il fissaggio con il dado del copricapo, seguito dalla maniglia e infine dal tappo. 

Quando hai finito di rimontare il rubinetto, accendi l'alimentazione dell'acqua per verificare se la perdita è riparata. Assicurati di aprire il rubinetto lentamente e di tenete a portata di mano qualche asciugamano per arginare eventuali spruzzi, che potrebbero esserci se le parti non sono state rimontate in modo appropriato. 

Se l'acqua schizza dappertutto quando apri il rubinetto, puoi coprirlo con degli asciugamani e spegnere rapidamente l'alimentazione. Quindi, ripeti il processo di smontaggio e rimontaggio del rubinetto, assicurati di aver stretto le viti in modo che tutto sia al suo posto.  

Un consiglio: quando usi un cacciavite o la chiave inglese per rimuovere le parti del rubinetto, puoi coprire la superficie con un panno morbido o un asciugamano, se sei preoccupato di lasciare graffi sulla superficie e di rovinare la finitura del rubinetto.

Ora che conosci i passi per riparare un rubinetto che perde fai da te, puoi provare a ripararne uno nel tuo bagno senza dover chiamare un idraulico. Se il tuo rubinetto è leggermente diverso da quello dell'immagine, puoi sperimentare smontandolo una parte alla volta, nella stessa sequenza indicata. 

Una volta imparato a riparare un rubinetto che gocciola seguendo il nostro tutorial, potrai prenderti cura autonomamente delle eventuali perdite, risparmiando sia il costo dell’acqua che dell’idraulico. A volte, infatti, una riparazione fai da te può essere sufficiente e davvero conveniente! 

Ti consigliamo di provare a riparare il rubinetto che perde ogni volta che noti una piccola perdita, in modo da iniziare a fare un po’ di pratica e a migliorare la tua tecnica. Se il problema persiste e i tentativi non vanno a buon fine, non disperare: ti consigliamo a questo punto di chiamare un idraulico, per provvedere al problema che probabilmente è più grave di quanto possiamo immaginare. Un rubinetto che gocciola: riparare da te è possibile, ma se il problema è più grave del previsto, ti consigliamo di rivolgerti a un esperto!

Ti piace questo progetto?

Commenti