Tetto a terrazza: Idee, immagini e decorazione

  1. CASA VF: Tetto a terrazza in stile  di Moretti MORE
  2. CASA VF: Tetto a terrazza in stile  di Moretti MORE
  3. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  4. Tetto a terrazza in stile  di Designer Paula Daiane dos Santhos
    Ad
  5. Tetto a terrazza in stile  di EC2+Energias
  6. Tetto a terrazza in stile  di Elaine Orosco
  7. Tetto a terrazza in stile  di Aralia
  8. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  9. Tetto a terrazza in stile  di Aralia
  10. Tetto a terrazza in stile  di 新綠境實業有限公司
  11. Tetto a terrazza in stile  di Design Service
  12. Tetto a terrazza in stile  di Ploka 8.7
    Ad
  13. Tetto a terrazza in stile  di dal design office
  14. Tetto a terrazza in stile  di Mon Estudio
  15. Tetto a terrazza in stile  di AR Architecture
  16. Tetto a terrazza in stile  di Cameron Landscapes and Gardens
  17. Tetto a terrazza in stile  di Cameron Landscapes and Gardens
  18. Tetto a terrazza in stile  di 新綠境實業有限公司
  19. Tetto a terrazza in stile  di Designer Paula Daiane dos Santhos
    Ad
  20. Tetto a terrazza in stile  di Guarnieri Architects
  21. Tetto a terrazza in stile  di MALBArquitectos
  22. Tetto a terrazza in stile  di Arki Design
  23. Tetto a terrazza in stile  di Excelencia en Diseño
  24. Tetto a terrazza in stile  di Excelencia en Diseño
  25. Tetto a terrazza in stile  di Staka Premium
  26. Tetto a terrazza in stile  di Staka Premium
  27. Tetto a terrazza in stile  di Staka Premium
  28. Tetto a terrazza in stile  di Балконэт - Стеклянные Балюстрады
  29. Tetto a terrazza in stile  di Балконэт - Стеклянные Балюстрады
  30. Tetto a terrazza in stile  di Prithvi Homes
  31. Tetto a terrazza in stile  di DELTA
  32. Tetto a terrazza in stile  di 新綠境實業有限公司
  33. Tetto a terrazza in stile  di 新綠境實業有限公司

Perché può valer la pena trasformare il tetto in un tetto a terrazza?

Se abbiamo la fortuna di possedere un lastrico solare, perché non prendere in considerazione l’idea di trasformarlo in un suggestivo tetto a terrazza, all’ultimo piano?  

Convertire il tetto in un tetto a terrazza significa infatti regalarsi uno spazio esterno da dedicare al relax, oltre che uno scenografico solarium privato sul piano attico. Senza trascurare il fatto che grazie a questo intervento la casa acquisterà un notevole valore aggiunto.

Come si costruisce un tetto a terrazza?

Se amiamo cimentarci nei lavori manuali, potremmo dedicarci alla realizzazione del nostro nuovo tetto a terrazza. Con i giusti accorgimenti – e naturalmente con un poco di esperienza – potrebbe rivelarsi più semplice di quanto non si pensi. Ecco come potremmo procedere…

- Verifichiamo che il nostro tetto abbia il potenziale per diventare una terrazza: per esempio, se dispone di abbastanza spazio, se la superficie è effettivamente di nostra proprietà, se garantisce privacy, quali siano le vie di accesso, ecc…

- Consultiamo il nostro architetto per capire se ci sia bisogno di richiedere eventuali autorizzazioni e successivamente comunichiamo la nostra intenzione ai vicini o ai condomini ;

- Incominciamo a progettare la nostra terrazza, lasciandoci magari ispirare dalle idee proposte degli esperti nella realizzazione di terrazze;

- Scegliamo lo stile che più ci affascina o che riteniamo adatto per la nostra terrazza;

- Iniziamo i lavori!

Quali permessi servono per realizzare un tetto a terrazza?

Prima di iniziare i lavori di conversione del tetto in terrazza sarà necessario verificare con l’ufficio tecnico del nostro Comune quali siano gli eventuali vincoli imposti dal regolamento edilizio. Inoltre dovremo presentare il nostro progetto per capire in quale ambito rientrino gli interventi che intendiamo realizzare. 

Se la trasformazione comporterà un’alterazione dell’aspetto della casa sarà infatti necessario richiedere il Permesso di costruire, corredato di progetto firmato da un architetto, un geometra o un ingegnere. Un discorso a parte va poi fatto per  gli accessori che decoreranno il nostro terrazzo: se per esempio prevediamo l’allestimento di strutture fisse come pergolati e verande, dovremo inoltrare apposita documentazione al Comune.

Quali rivestimenti per il pavimento del tetto? I diversi materiali

Quando si tratta di ricoprire un tetto piano, vanno evitati i materiali tradizionali come l’asfalto, le lastre in cemento e i metalli ondulati perché soggetti a una rapida usura. Meglio puntare su materiali più duraturi, vediamo insieme quali:

- PVC - da 15 a 30 anni di durata stimata. Le membrane del PVC sono un unico strato di materiale termoplastico. I tetti in PVC sono particolarmente robusti e resistenti, le cuciture in PVC sono saldate ad aria calda, per formare un legame impermeabile. La maggior parte delle membrane in PVC, in particolare quelle a colori bianche, sono molto efficienti dal punto di vista energetico, perché riflettono l'energia del sole invece di assorbirla.

Unico aspetto negativo, l’installazione può rivelarsi costosa: la posa di una membrana in PVC costa circa 10,00 Euro al metro quadrato.

- EPDM Gomma: da 10 a 15 anni di durata stimata. Più economico del PVC, ma meno robusto e tendente ad assorbire il calore. I costi si agirano a  circa 7 Euro al metro quadrato.

- TPO: da 7 a 20 anni di durata stimata. Il materiale è più vicino a un tetto di gomma per quanto riguarda i costi, ma poiché si presenta saldato come il PVC, ha caratteristiche simili a  quest’ultimo. Si tratta di una nuova tecnologia che richiede posatori esperti. I costi sono di circa 5.00 – 8.00 Euro al metro quadrato.

- Bitume modificato: da 10 a 20 anni di durata stimata. Una copertura multi strati, con il difetto di essere e difficile da installare. I costi stimati si aggirano tra i 3.00 a 6.00 Euro per metro quadrato.

- Multistrato (BUR): da 15 a 20 anni di durata stimata. Ideale per un passaggio intenso e carichi molto pesanti.  I costi variano da 5.00 a 7.00 Euro per metro quadrato.

- Spray di silicio: fino a 20 anni di durata stimata. Permette di ottenere una resa senza soluzione di continuità, ma è costoso. Tra materiale e installazione i costi raggiungono infatti i 10.00 Euro al metro quadrato e più.

L’illuminazione del terrazzo: quali soluzioni per l’attico?

Una volta trasformato il tetto in terrazzo dovremo provvedere all’illuminazione. Illuminare un terrazzo significa selezionare le luci più adatte per far sì che tutto lo spazio sia luminoso. Per questo scopo possiamo utilizzare delle luci a led, da inserire in lampioncini oppure in plafoniere da parete. In alternativa, un’ottima soluzione è costituita dai

faretti direzionali,  perfetti per illuminare lo spazio di luce soffusa e dare vita a intriganti effetti penombra. Oppure, potremmo decorare l’ambient con una romantica composizione shabby chic: un filo elettrico dal quale pendono tante lampadine colorate e illuminate per l’occasione.

Infine, un’idea di gran tendenza in questi ultimi anni, apprezzata da chi ama il design essenziale dello stile minimalista, è il vaso da giardino corpo (o anche solo la base)  luminoso: sul mercato è possibile trovare modelli di diverse forme e dimensioni, per  soddisfare le diverse esigenze e aiutarci a rendere unico il nostro tetto a terrazza.