Tetto a falde: Idee, immagini e decorazione

  1. CASA T: Tetto a falde in stile  di Bima Progetti
  2. Casa Domino: Tetto a falde in stile  di studio arch sara baggio
  3. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  4. Tetto con finestratura e pannelli fotovoltaici: Tetto a falde in stile  di Spazio Positivo
  5. Ristrutturazione Sottotetto: Tetto a falde in stile  di studionove architettura
  6. Una casa familiare: Tetto a falde in stile  di atelier architettura
  7. Ritorno al passato: Tetto a falde in stile  di M@G  Architettura&Design
  8. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  9. casa EG: Tetto a falde in stile  di Laura Pistoia architetto
  10. Tetto a falde in stile  di Möhring Architekten
  11. Tetto a falde in stile  di Exteriores De Madera
  12. Tetto a falde in stile  di Maisy Melo Arquitetura e Urbanismo
    Ad
  13. Tetto a falde in stile  di Dartora Esquadrias Metálicas
  14. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange
  15. Tetto a falde in stile  di Alejandro Giménez Architects
  16. Tetto a falde in stile  di 詮鴻國際住宅股份有限公司
    Ad
  17. Tetto a falde in stile  di House Renovation London Ltd
  18. Tetto a falde in stile  di Plano Humano Arquitectos
    Ad
  19. Tetto a falde in stile  di Patagonia Log Homes
    Ad
  20. Tetto a falde in stile  di MODE KARYA
  21. Tetto a falde in stile  di ENGIMULTI
    Ad
  22. Tetto a falde in stile  di ENGIMULTI
    Ad
  23. Tetto a falde in stile  di ENGIMULTI
    Ad
  24. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange
  25. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange
  26. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange
  27. Tetto a falde in stile  di Avantecture GmbH
  28. Tetto a falde in stile  di APRO CONSTRUCTION MANAGEMENT S.L.
  29. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange
  30. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange
  31. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange
  32. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange
  33. Tetto a falde in stile  di Dachdeckermeisterbetrieb Dirk Lange

Che cosa si intende per tetto a falde?

Quando si parla di copertura di un’abitazione nella maggior parte dei casi si fa riferimento al tetto a falde, così definito per via delle facce piane – dette falde o pioventi – da cui deriva la sua forma geometrica. Diffuso in tutto il mondo, il tetto a falde costituisce una delle tipologie di tetto più comuni e più economiche oggi presenti sul mercato.

Generalmente il tetto a falde piane è caratterizzato da questi elementi: la linea di colmo – indica l’intersezione di massima quota tra due falde inclinate; la linea di gronda – indica l’intersezione di minima quota tra le falde inclinate con uno stesso piano orizzontale, detto piano d'imposta del tetto; la linea di displuvio, l'intersezione inclinata di due falde ad angolo convesso (detto saliente); la linea di compluvio, l'intersezione inclinata di due falde ad angolo concavo (il cosiddetto rientrante).

La particolare conformazione del tetto a falde permette di proteggere la casa dagli agenti atmosferici, agevolando lo smaltimento di pioggia e neve, oltre a favorire l’isolamento termico e acustico.

I diversi tipi di tetto a falde

Parlare semplicemente di tetto a falde è piuttosto generico, perché esistono diverse tipologie, a seconda del numero di facce che costituiscono la struttura. Tuttavia, poiché alcune forme specifiche sono presenti soprattutto in altri Paesi europei e pressoché assenti Italia, qui ci focalizzeremo esclusivamente sui tetti a falde utilizzati comunemente nel nostro Paese.

In generale potremmo dire che la classificazione dei tetti a falde avviene in base alla pianta della casa. Nello specifico, se la casa è a pianta rettangolare, i tetti vengono comunemente detti “semplici” e si suddividono in: 

tetti a falda unica, molto utilizzati dall’architettura contemporanea; 

- tetti a due falde o a capanna, che potremmo considerare forse la tipologia più antica; 

- tetti a quattro falde o a padiglione, solitamente utilizzati nelle abitazioni comuni.

Se invece la costruzione è a pianta articolata, si parla di “tetti composti,” a loro volta suddivisi in: 

- tetti a falde tradizionali con pendenza multipla. Questo tipo di copertura presenta tratti di falda con pendenze diverse, che permettono di dare vita a soluzioni di grande eleganza. Tuttavia la complessità costruttiva determina costi elevati e impone l’utilizzo solo di alcuni materiali come per esempio l’ardesia o le tegole canadesi; 

- coperture a falde con doppia inclinazione. Questo genere di copertura è caratterizzato da falde molto inclinate che si raccordano nella parte inferiore con un breve tratto di falda di minore pendenza. 

- tetti a mansarda. Derivata dal nome degli architetti francesi Francois e J. Hardouin Mansart che per primi la realizzarono in vari edifici della seconda metà del sec. XVII, la mansarda costituì per l’epoca un  rivoluzionario tipo di copertura a pendenza multipla. In questo tetto infatti l'ambiente sottostante la copertura è abitabile grazie all'inserimento di finestre nella falda più inclinata.

Quali sono i materiali di copertura dei tetti a falde? 

Il manto di copertura del tetto a falde può essere realizzato con diversi materiali, a seconda del gusto personale, dello stile della casa e del budget a disposizione. Tra questi i più comunemente utilizzati sono: 

- Cemento e laterizio. Si tratta del tipo di copertura più tradizionale. 

- Elementi a favore: la lunga durata nel tempo. 

- Elementi Contro: la pesantezza dei materiali, che presuppone un’adeguata struttura del tetto. 

- Lamiera. Utilizzato soprattutto per edifici industriali. Tra gli elementi a favore ricordiamo la lunga durata nel tempo e l’elevato potenziale in termini di efficienza energetica. La principale caratteristica negativa da non trascurare è invece il costo elevato. 

- Tegole bituminose, particolarmente adatte per ricoprire tetti a falde di grandi dimensioni e di qualsiasi inclinazione. Tra i Pro non possiamo dimenticare il costo più che abbordabile e la facilità di posa, mentre tra i Contro ricordiamo l’aspetto poco attraente e lo scarso livello di efficienza energetica. 

- Tegole in legno. Molto utilizzato nell’Europa dell’est e del nord, si tratta di un materiale di grande valenza estetica, ma decisamente più costoso rispetto al laterizio, oltre che bisognoso di una manutenzione costante.

Tetto a falde o tetto piano? 

Spesso contrapposto al tetto piano, il tetto a falde presenta notevoli vantaggi rispetto a quest’ultimo, ma anche alcuni elementi negativi. Mettiamoli a confronto:

I pro del tetto a falde – Economico e relativamente facile da realizzare è perfetto per proteggere la casa da pioggia e neve. Inoltre regala spazio aggiuntivo nel sottotetto. I contro del tetto a falde – non è indicato per le zone geografiche soggette a uragani e trombe d’aria.

I pro del tetto piano – Resistente anche in condizioni climatiche estreme (pioggia e neve), offre uno spazio versatile che può essere utilizzato come lastrico solare o come superficie su cui innalzare un ulteriore piano abitativo.

I contro del tetto piano – è più costoso rispetto al tetto a falde, richiede un maggior numero di materiali per la sua costruzione ( soprattutto per l’isolamento) e, se installato non correttamente, può presentare gravi problemi strutturali.

Come realizzare un tetto a falde? 

Realizzare un tetto a falde richiede competenze specifiche e anni di esperienza  e per questo motivo il consiglio è di rivolgersi a un professionista qualificato nell’installazione di tetti e grondaie.