Stile minimalista: idee & ispirazioni per ambienti | homify
Error: Cannot find module './CookieBanner' at eval (webpack:///./app/assets/javascripts/webpack/react-components_lazy_^\.\/.*$_namespace_object?:3654:12) at at process._tickCallback (internal/process/next_tick.js:189:7) at Function.Module.runMain (module.js:696:11) at startup (bootstrap_node.js:204:16) at bootstrap_node.js:625:3

Ambiente

Si dice che l’origine dello stile minimalista sia  nel periodo posteriore alla Seconda Guerra Mondiale, il momento in cui molte persone hanno perso tutto o quasi tutto e ha dovuto imparare a vivere con meno. Lo stile minimalista comprende appunto ambienti che pur se arredati con cura contengono solo l’essenziale, coniugando estetica e funzionalità. Nello stile minimalista meno è  più!

Come ottenere interni minimalisti?

Una casa dall’ arredamento minimalista può essere una vera oasi di tranquillità interiore, un autentico paradiso al riparo dalla confusione esterna. La prima regola da seguire quando si parla di stile minimalista è l’organizzazione: tutto deve avere il suo posto, e quando non è in uso, deve essere messo da parte. La presenza di luce naturale e di rispetto per lo spazio sono la chiave per un ambiente davvero minimalista.Tutto dovrebbe essere estremamente lineare – con imponenti forme geometriche o anche asimmetrica; privo di maniglie, con ante a sistema click-clack o scorrevoli; evitando mensole  o scaffali, nascondendo tutto dentro. Gli elettrodomestici rappresentano un grande investimento perché devono essere sì funzionali ma anche assumere il ruolo di un oggetto di design o di un’opera d’arte. Per quanto riguarda l’illuminazione artificiale, questo stile non ha bisogno di molti elementi, poiché occupano spazio e richiamano l’attenzione. Nessun oggetto poco necessario deve essere in vista, ma questo non significa che non possano esistere elementi decorativi, certo a condizione che siano dichiarazione di stile o  assolutamente indispensabili nella vita quotidiana.

Architettura minimalista – quali le caratteristiche?

Linee strette e semplici dominano un ambiente minimalista, sia in termini di progettazione architettonica che di decorazione. Le finestre hanno forme morbide e sono prive di davanzali, i soffitti e i battiscopa  piatti, il pavimento è rivestito in un materiale che garantisce scabrosità minima ed è completamente lucidato; le cucine sono laccate e brillanti, dal momento che i piani di lavoro sono in granito levigato o in altri materiali lucidi.

Quali sono i colori associati?

La massima che abbiamo enunciato prima - meno è  più-si applica anche in relazione alla tavolozza dei colori, che è limitata al bianco, al nero, al grigio e pochi altri colori neutri (marrone, blu, verde). 

Quali sono i materiali più comuni in questo stile?

I materiali privilegiati nell’ arredamento minimalista sono il legno,il vetro, l’acciaio inossidabile, il cromo, il vetro, il  marmo e il granito. A terra, sui pavimenti, l’attenzione è tutta su legno, linoleum, cemento, pietra o ceramica naturale. Sulle pareti, normalmente lasciate con materiali base lasciati a nudo,  possono stare bene poche impressionanti immagini, ma sempre a condizione che non mettano in ombra la bellezza complessiva dell’essenzialità dello spazio.