Laghetto da giardino: Idee, immagini e decorazione

  1. ATTRAVERSO LO SPECHIO | EUROFLORA 2018: Laghetto da giardino in stile  di marta carraro
  2. RESTYLING VILLA: Laghetto da giardino in stile  di CDA studio di architettura
  3. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  4. LA PIETRA, IL VERDE, L'ACQUA: Laghetto da giardino in stile  di PORFIDO TRENTINO SRL
  5. Pavimentazioni esterne: Laghetto da giardino in stile  di PORFIDO TRENTINO SRL
  6. Bio-Piscina per una Country House nelle Marche: Laghetto da giardino in stile  di JFD - Juri Favilli Design
    Ad
  7. Bio-Piscina per una Country House nelle Marche: Laghetto da giardino in stile  di JFD - Juri Favilli Design
    Ad
  8. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  9. Giardino di rappresentanza - Vetrina: Laghetto da giardino in stile  di Arch. Francesco Antoniazza - Dimore di Lago
  10. FONTANA - FOUNTAIN GARDEN DESIGN: Laghetto da giardino in stile  di Daniele Franzoni Interior Designer - Architetto d'Interni
  11. FONTANA VERTICALE - VERTICAL FOUNTAIN: Laghetto da giardino in stile  di Daniele Franzoni Interior Designer - Architetto d'Interni
  12. Laghetto da giardino in stile  di New Home Architecture
  13. Laghetto da giardino in stile  di Jasa Taman Landscape
  14. Laghetto da giardino in stile  di Tukang Taman Surabaya - Tianggadha-art
  15. Laghetto da giardino in stile  di Tukang Taman Surabaya - Tianggadha-art
  16. Laghetto da giardino in stile  di (주)더숲
    Ad
  17. Laghetto da giardino in stile  di Samanta’s Studio
  18. Laghetto da giardino in stile  di Arquimia Arquitectos
  19. Laghetto da giardino in stile  di Tukang Taman Surabaya - Alam Asri Landscape
  20. Laghetto da giardino in stile  di Pacheco & Asociados
    Ad
  21. Laghetto da giardino in stile  di Hany Saad Innovations
  22. Laghetto da giardino in stile  di (주)더숲
    Ad
  23. Laghetto da giardino in stile  di Trivisio Consultoria e Projetos em 3D
    Ad
  24. Laghetto da giardino in stile  di Ambient Natura
  25. Laghetto da giardino in stile  di Ambient Natura
  26. Laghetto da giardino in stile  di Arkalli
  27. Laghetto da giardino in stile  di ​Stein/Garten/Design e.K
  28. Laghetto da giardino in stile  di Ambient Natura
  29. Laghetto da giardino in stile  di Ambient Natura
  30. Laghetto da giardino in stile  di Ambient Natura
  31. Laghetto da giardino in stile  di Francisco jardinagem
    Ad
  32. Laghetto da giardino in stile  di Tukang Taman Surabaya - Alam Asri Landscape
  33. Laghetto da giardino in stile  di Tukang Taman Surabaya - Alam Asri Landscape

Che cos’è un laghetto da giardino e come realizzarlo?

Il laghetto da giardino – anche detto stagno da giardino” è un serbatoio artificiale di acqua creato a scopo principalmente ornamentale. A seconda delle nostre preferenze e dello stile del giardino in cui lo stagno è inserito, potranno esserci o meno dei pesci.

La realizzazione di un laghetto è un intervento piuttosto complesso ma non impossibile, se si seguono con attenzione queste fasi:

- Scegliere la posizione

Prima di tutto occorre stabilire la posizione del laghetto: una volta definita dovremo deciderne dimensioni e profondità. E’ importante sapere che lo scavo costituirà uno dei costi più alti del nostro progetto. Altra voce di spesa considerevole sarà l’impianto necessario per  mantenere l'acqua in perfette condizioni. Una volta risolte le questioni pratiche, potremmo dedicarci a progettare  anche la parte ornamentale, come per esempio  la scelta delle pietre a bordo acqua, l’eventuale presenza di pesci, la flora acquatica, ecc… .

- Scegliere la tipologia di stagno

Quale funzione dovrebbe avere il nostro laghetto da giardino? Decorativo? Rilassante? Rinfrescante?

Prima di incominciare a realizzare lo stagno è importante riflettere sulle nostre aspettative e sui nostri gusti.

Queste per esempio sono le categorie più comuni di laghetto da giardino:

1) lo stagno con fauna selvatica. È forse il tipo più semplice da realizzare. Non richiede un sistema di filtraggio e quindi non deve essere necessariamente vicino a un impianto elettrico. Questo genere di lago è infatti concepito proprio per apparire come una parte del paesaggio. Poiché non conterrà pesci, sarà abitato da rane, rospi, uccelli che vi si avvicineranno per cercare cibo.

2) il laghetto ornamentale: si tratta di un’ambientazione studiata in ogni dettaglio. Per questo motivo sarà necessario effettuare un'attenta selezione di rocce, piante e pesci, per dare vita a un ambiente pieno di magia e serenità. Pietre decorate artigianalmente, piccole cascate artificiali e pesci rossi sono spesso le caratteristiche di questi ambienti acquatici.

Come scegliere la posizione dello stagno?

Generalmente la posizione migliore per un laghetto da giardino richiede il giusto mix di sole e ombra, per favorire lo sviluppo della vita, senza sottoporla a temperature estreme. Inoltre, dovrebbe essere anche visibile dalla casa, per completare l’effetto scenografico. In ogni caso dovremo cercare un terreno solido e non franoso.

Se intendiamo realizzare lo stagno in giardino, dovremo prima contattare l’azienda del gas e dell’energia elettrica perché ci indichi le posizioni delle linee elettriche e delle tubature del gas, per evitarci di scavare proprio in quei punti;

● Se il laghetto sorgerà in una grande tenuta, il consiglio è di prendere contatti con gli uffici del Comune o di altri Enti, per accertaci che il terreno non faccia parte di area protetta.

● Non scegliamo un punto troppo vicino agli alberi, perché lo scavo potrebbe danneggiarne le radici;.

● Valutiamo dimensioni e profondità dello stagno: se viviamo in una regione umida, la pozza dovrà essere poco profonda  e  larga un metro e mezzo. Se invece viviamo in una regione secca, è bene sapere che un laghetto poco profondo potrebbe evaporate rapidamente.

● Potrebbe esserci utile sapere che  stagni più grandi sono più facili da mantenere: sono più stabili e perciò flora e fauna hanno maggiori probabilità di sopravvivenza.

● Prima di procedere con lo scavo, definiamo il perimetro del laghetto con una fune e teniamola in posizione come guida per lo scavo.

Quali sono le piante migliori per uno stagno?

Le piante non costituiscono solo un elemento ornamentale, ma contribuiscono anche a bilanciare il sistema ecologico dello stagno. Uno dei fattori più importanti da tenere in considerazione sono le condizioni meteorologiche dell'area: a seconda di queste sarà necessario scegliere una o altre specie. Oltre a questo,  per scegliere il tipo di vegetazione , sarà  importante tenere in considerazione la profondità del laghetto: alcune varietà come le ninfee, i gigli o le piante tipiche del giardino zen, tanto per fare esempi, hanno infatti bisogno di acque con una determinata altezza.

Come scegliere i pesci più adatti?

Se abbiamo intenzione di popolare lo stagno con dei pesci valutiamone con attenzione le dimensioni, non tanto all’acquisto ma da adulti. La carpa di lago giapponese, per esempio, può raggiungere una lunghezza di 75 cm!

Conoscere le dimensioni dell'animale e dello stagno sarà sufficiente per stabilire quanti esemplari potremo inserire.

Inoltre, ricordiamo che ogni tipo di pesce ha le proprie particolari esigenze e quindi è importante scegliere quelli più adatti al nostro lago: importante valutare per esempio la temperatura, perché alcuni pesci potrebbero avere difficoltà a sopravvivere in inverno.

Come fare la manutenzione del laghetto da giardino?

Ecco un piccolo vademecum per mantenere lo stagno sempre ben funzionante:

-Poiché le condizioni meteorologiche non sono costanti durante tutto l'anno, occorrerà adottare abitudini di pulizia dello stagno diverse a seconda delle stagioni.

- Puliamo periodicamente  il fondo dello stagno.

- Individuare e riparare con tempestività le eventuali perdite d’acqua.

- Eseguiamo controlli periodici della pompa e del filtro, sostituendoli se necessario.

- Smuoviamo la superficie dell’acqua per fare in modo che sali e minerali penetrino anche in profondità.

- Manteniamo pulito eliminando figlie secche e detriti.

- Aggiungiamo piante ossigenanti per aumentare il livello dell'ossigeno nell'acqua.

- Potiamo le piante per mantenerle sempre più vigorose.

- Iniziamo ad alimentare i pesci utilizzando un alimento ad alto contenuto di carboidrati per favorirne l’attività.

- Durante l’inverno spostiamo in un ambiente coperto le piante tropicali sensibili al gelo e rimettiamoli nello stagno in primavera, dopo che la minaccia del freddo sarà passata.

- Dividiamo e reimpiantiamo i gigli d'acqua, i fiori di loto e le piante di palude, chiedendo magari la consulenza di un esperto giardiniere.

- Trascorso l’inverno, una volta che l’acqua si sarà scaldata aggiungiamo nuove piante galleggianti e sommerse, per mantenere le alghe sotto controllo.

- Fertilizziamo in vaso le piante.