Messaggi
Notifiche

Giardino

Come ottenere un giardino perfetto?


Ognuno ha un’idea, chiara o meno, rispetto al proprio giardino da sogno. Per alcuni dovrebbe avere una piscina, per altri solo un morbido manto erboso. Da un giardino come quello della Reggia di Caserta, ad un semplice angolo verde, ci sono alcune regole di base da dover osservare per poter sfruttare al massimo ogni tipo di giardino, grande o piccolo che sia. Nel nostro “progetto di giardino” possiamo inserire degli elementi per renderlo più accogliente e invitante per noi e per i nostri ospiti. Per coloro che possono vantare un “pollice verde” da veri professionisti consigliamo di dare libero sfogo alla propria fantasia, sicuramente sarà un successo! A chi proprio non ci sa fare invece diciamo di non preoccuparsi: su homify ci sono tanti esperti pronti ad aiutarvi e ispirarvi per ottenere finalmente un giardino da sogno.

Dove posso trovare idee per il mio giardino?

Dal giardino roccioso a quello inglese, dallo stile tropicale a quello giapponese, nella nostra sezione “giardino” troverete innumerevoli foto di giardini con più di qualche centinaio di progetti che potrebbero proprio fare al caso vostro. Quando avrete davanti un giardino che solletica la vostra fantasia, è possibile salvare la foto in un Libro delle Idee con un solo click. I vostri Libri delle Idee su homify sono come degli album virtuali, un modo semplice e facile da usare per raccogliere ispirazioni e idee nuove e sempre aggiornate con immagini di giardini e non solo. Esiste anche la possibilità di aggiungere del testo sotto ogni singola immagine. In questo modo potrete annotare cosa vi è piaciuto di più e cosa è copiare per il vostro giardino da sogno.

Che cosa posso fare per il mio giardino?

Ci sono molti stili e temi diversi per il giardino. Il vostro spazio verde dovrebbe sia riflettere lo stile dell’abitazione, sia la vostra personalità e il vostro modo di vivere all’aperto. Dopo aver chiarito questi punti, potete prendere delle decisioni riguardo la disposizione del verde. Anche qui dovrete porvi qualche domanda: volete che il vostro giardino sia composto principalmente da piante e giochi d’acqua o che sia principalmente un parco giochi per i vostri bambini? Un aspetto altrettanto importante riguarda la funzionalità: assicuratevi di pensare ai vostri giardini come entità uniche, come piccolissimi ecosistemi. Per evitare di spendere soldi inutilmente, se proprio non si sa da dove partire, consigliamo di rivolgervi ad un professionista del settore che vi aiuterà a portare a compimento il vostro progetto di giardino.

Come faccio a creare uno spazio funzionale in giardino?

Prima di iniziare a scavare nel terreno, qual è l’obiettivo del vostro spazio all’aperto? I giardini, se organizzati bene, possono essere adatti per socializzare con una grigliata domenicale o, viceversa, possono offrire uno spazio per rilassarsi in solitudine. Sarà meglio un parco giochi o un giardino zen? Amiamo quelle piante molto delicate, ma se non si passa molto tempo a casa, chi curerà questi spazi verdi? Purtroppo, anche nei giardini da sogno alcune cose non possono proprio andare insieme. Un altro problema riguarda la luce solare: prima di mettere in pratica le vostre idee per il giardino, osservate attentamente dove batte il sole, che punti illumina e quali no. In questo modo potrete pensare a dove posizionare gli ombrelloni da giardino, ma prima ancora come disporre le piante visto che ce ne sono alcune molto bisognose di luce e altre no.

Come posso progettare il mio giardino?

Se si vuole pianificare in modo efficace uno spazio all’aperto, si devono prima raccogliere tutte le idee per il giardino che si hanno in mente, per poi rivolgersi ad un paesaggistaarchitetto del paesaggio. È sempre consigliabile consultare un esperto, soprattutto se avete intenzione di fare grandi cambiamenti. Inoltre, non sono mai da sottovalutare gli agenti atmosferici quando si comprano elementi per l’arredo per i giardini.

In che modo posso usare le decorazioni in giardino?

Se avete la fortuna di avere un ampio spazio esterno, le decorazioni per il giardino, così come gli ornamenti e i piccoli oggetti, possono essere usate in maniera più libera, esattamente come si fa in casa. Pensate prima agli accessori come ombrelloni da giardino, tavoli da esterno e sedute; una volta comprato tutto, potrete divertivi con i colori dei tessuti di cuscini e tende. Non dimenticatevi dei colori dei fiori delle vostre piante, si potrebbe scegliere qualcosa in abbinato. Non bisogna sottovalutare le decorazioni da giardino e i piccoli oggetti perché vi possono aiutare a creare il tema che più vi piace. Ad esempio, se si desidera creare uno spazio romantico, bisognerà prendere in considerazione l’installazione di un’illuminazione in grado di creare quest’atmosfera. In alternativa, se siete amanti delle cose più tradizionali, oppure di uno stile più eccentrico, potrete sempre aggiungere qualcosa di speciale: una piccola scultura luminosa? Perché no!

Come posso ottenere un giardino dallo stile particolare?

I giardini naturali

Il giardino naturale è il risultato di uno stile di giardinaggio che utilizza la flora autoctona. Consiste in una ricostituzione di una vegetazione naturale che rispetta tutte le componenti di un ecosistema. Il giardino naturale è considerato a bassa manutenzione perché sfrutta le dinamiche naturali tra le specie di piante. L’idea alla base consiste nel preservare ambienti naturali che stanno via via sparendo. Visto che i giardini naturali devono essere mantenuti senza l’uso di prodotti chimici, questa scelta si presenta ideale per coloro che vogliono educare i loro figli al rispetto dell’ambiente.

I giardini moderni

Quando si progetta un giardino moderno, serve un design e un layout ben definito. Il giardino si può dividere in modo da creare uno spazio funzionale ed un altro totalmente dedicato a fiori e piante. Questo tipo di stile deve dare l’immagine di un giardino preciso e rigoroso: siepi e alberi devono essere potati con regolarità e possono seguire ogni tipo di forma geometrica. I materiali per l’arredo del giardino possono essere vari, ma si preferisce tendenzialmente l’acciaio verniciato in bianco.

I giardini in stile mediterraneo

In un giardino in stile mediterraneo si cerca di combinare tutte le piante tipiche della macchia mediterranea. Il materiale più usato è il cotto, visto il suo colore terroso e bruno. Le idee che differenziano questo giardino dagli altri sono tante: sicuramente anche l’uso di materiali naturali come la pietra e il legno. I colori? Si preferisce il bianco, magari con piccoli elementi di decorazione in blu o in giallo. Per un giardino da sogno, una piscina non sarebbe male!

I giardini zen

Il giardino zen o in stile asiatico è il perfetto connubio tra relax e poesia. Pertanto, sia l’aspetto che lo spirito del giardino dovrebbero trasmettere questa sensazione. Pietre naturali, piccoli corsi d’acqua con cascate e piante ben curate, questi sono gli elementi fondamentali per un giardino con questo stile. Ghiaia, bonsai e bambú non sono semplici decorazioni da giardino, ma bensì uno stardand insieme ad una disposizione simmetrica e precisa. È importante sapere che questi giardini sono usati dai monaci zen giapponesi durante la loro meditazione.

I giardini rocciosi

Un giardino roccioso può essere ricreato facilmente anche in uno spazio verde convenzionale. Muretti a secco, composizioni e piccoli percorsi, ecco le decorazioni per un giardino degno di questo nome. Le pietre possono essere calcaree, di granito o di ardesia. Se vogliamo un giardino roccioso mediterraneo andranno bene piante aromatiche come il rosmarino, l’origano e la maggiorana che oltre ad avere un tocco di colore vivace hanno anche aromi delicati e piacevoli.

Quali soluzioni posso adottare per il giardino del patio o del terrazzo?

Le idee per il giardino si possono estendere in parte anche al patio o al terrazzo, sempre in relazione allo spazio che si ha a disposizione. Su homify abbiamo visto più volte terrazzi con tanto di prato e piante. Se questo non è possibile affrontare certi costi, non vi rimangono che le piante da vaso che comunque possono creare l’atmosfera che state cercando. Discorso diverso per il patio interno che spesso, trovandosi al piano terra, ha del terreno in qualche aiuola. Se lo spazio lo permette, noi vi consigliamo di piantare un albero al centro, come si faceva in passato, un ulivo sarebbe l’ideale.

Quali mobili da giardino possono utilizzare?

I mobili da giardino devono essere belli da vedere e soprattutto funzionali. Comodi e resistenti, non vanno però abbandonati alle intemperie, soprattutto nei mesi invernali. È buona norma quindi comprare dei teli di plastica per poter coprire gli arredi del giardino che sono troppo ingombranti per il garage o troppo complicati da smontare, come il dondolo ad esempio. Ultimamente sono di moda i divani e le poltrone da esterno, se però vogliamo un’opzione più economica, le sedie a sdraio non sono da scartare. Cosa vi possiamo suggerire? Sicuramente un’amaca è una bella idea per l’arredo del giardino! Sono carine, comode e colorate. Esistono quelle che vanno legate a due alberi o agganciate al muro, oppure quelle munite di struttura metallica e che quindi sono in grado di essere completamente indipendenti. Non è un arredo vero e proprio, ma vi suggeriamo l’acquisto delle casette da giardino: sono ideali per ospitare tutti gli attrezzi e gli strumenti utili per la cura del vostro spazio verde!

Quali piante utilizzare per il mio giardino?

Che si tratti di un orto, di un prato, di fiori o piante sempreverdi, la prima cosa da fare è valutare la qualità e il tipo di suolo che si ha a disposizione, questo ci eviterà problemi più seri in futuro. Se volete un giardino a bassa manutenzione, vi consigliamo piante grasse o anche alberi da frutto; quest’ultimi trasformeranno completamente il vostro giardino durante la primavera. Se il giardino è medio-grande, non dimenticate d’investire in un buon impianto idrico. L’irrigazione può essere fuori terra quando l’acqua viene trasportata da tubi flessibili collegati al rubinetto, e distribuita alle piante attraverso lance. Il getto è concentrato oppure a pioggia. Tre sono i tipi d’impianti: statici e rotanti, a battente e oscillanti. L’irrigazione interrata è gestita da una centralina con diversi tipi di programmazione, evitando così inutili sprechi d’acqua. L’irrigazione a goccia prevede ali gocciolanti, che si trovano a contatto diretto con le radici e non sono di intralcio alle attività in superficie.