Finestre: Idee, immagini e decorazione

  1. CASA DE RIGGI: Finestre in stile  di yesHome
  2. Ambienti Contemporary: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  3. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  4. Protti: Finestre in stile  di Mersystem
  5. Infissi quali scegliere: Finestre in stile  di Tucommit
  6. Ambienti Contemporary: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  7. Ambienti Contemporary: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  8. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  9. Porta scorrevole Extralight: Finestre in stile  di Staino&Staino
  10. Villa a Capri: Finestre in stile  di Imperatore Architetti
  11. Ambienti Classici: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  12. Porta scorrevole Glass: Finestre in stile  di Staino&Staino
  13. Ambienti Classici: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  14. Infissi quali scegliere: Finestre in stile  di Tucommit
  15. MAGIC: Finestre in stile  di Aparo Creazioni
  16. MILO SCORREVOLE: Finestre in stile  di MOVI ITALIA SRL
  17. Vetrata ad angolo: Finestre in legno in stile  di EILAND
  18. Porta scorrevole Extralight: Finestre in stile  di Staino&Staino
  19. casa: Finestre in stile  di Tinnirello Design Porte e Infissi
  20. CASA PRIVATA- SERRAMENTI LEGNO/ALLUMINIO: Finestre in stile  di MORO SAS DI GIANNI MORO
  21. CASA PRIVATA- SERRAMENTI LEGNO/ALLUMINIO: Finestre in stile  di MORO SAS DI GIANNI MORO
  22. porta interna in legno Eclectic laccato lucido: Finestre in stile  di TONDIN PORTE SRL con unico socio
  23. Casa Fenice : Finestre in stile  di melania de masi architetto
  24. a casa di Leonardo e Iole: Finestre in stile  di yesHome
  25. a casa di Leonardo e Iole: Finestre in stile  di yesHome
  26. AMBIENTAZIONI: Finestre in stile  di Effebiquattro S.p.A.
  27. DOMUS DE MARIA: Finestre in stile  di SERRAMENTI PIRAS
  28. Ambienti Luxury: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  29. Ambienti Contemporary: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  30. Ambienti Contemporary: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  31. Ambienti Contemporary: Finestre in stile  di Romagnoli Porte
  32. Porta scorrevole Glass: Finestre in stile  di Staino&Staino
  33. Serramenti in PVC a Torino: Finestre in PVC in stile  di FG FALSONE

Quali elementi compongono gli infissi delle finestre?

Gli infissi delle finestre sono essenziali e indispensabili per isolare qualsiasi tipo di casa da agenti atmosferici, dal caldo e dal freddo delle stagioni, con un conseguente minor dispendio di energie per riscaldare o raffreddare la casa stessa.

Cambiare gli infissi delle finestre comporta un investimento economico importante, ma con la scelta del prodotto giusto, con materiali isolanti di qualità, la spesa si recupererà con il passare degli anni perché si è scelto un prodotto in grado di durare nel tempo.

Le finestre sono principalmente costituite da elementi fissi ed elementi mobili. Come elementi fissi abbiamo la parte in vetro che può essere di semplice cristallo oppure in vetro con qualità isolanti, termiche, acustiche e naturalmente di sicurezza. Anche il controtelaio è fisso – la parte degli infissi ancorata alla parete. Come elementi mobili abbiamo le ante della finestra con il telaio dentro il quale viene installato il vetro di tamponamento, fissato a sua volta da un fermavetro e un gocciolatoio per evitare che l’acqua entri.

Quali tipi di finestre posso installare?

Gli infissi delle finestre variano principalmente per:

Tipo di apertura;

Materiali;

Tipo di vetro.

Scegliere un tipo di apertura per una finestra rispetto ad un altro sembra una scelta banale, ma invece non lo è per nulla. Andiamo a vedere le varie differenze tra i vari modelli di infissi.

Gli infissi con apertura a battente sono sicuramente i più comuni in Italia. L’apertura a battente è infatti la classica apertura dove abbiamo le ante della finestra incernierate alla parte verticale del telaio principale. Con questo tipo di apertura, la finestra si può aprire verso l’esterno o verso l’interno a seconda del tipo di installazione. Bisogna ricordare che con un’apertura verso l’interno si ha la grande comodità di poter pulire l’infisso con molta più facilità e sicurezza.

Con questo tipo di infissi, a richiesta, sarà possibile avere la maniglia con duplice funzione per far in modo di avere anche un’apertura a ribalta all’occorrenza.

Gli infissi con apertura a ribalta o vasitas consente alla finestra di essere aperta sull’asse inferiore orizzontale. Così facendo si crea una fessura nella parte superiore della finestra stessa. L’apertura a ribalta non consente l’apertura totale della finestra, ma soltanto parziale. Le finestre di questo tipo consentono di far circolare aria in un ambiente senza dover per forza aprire completamente gli infissi. Se non si abbina l’apertura a ribalta con quella a battente, sarà molto difficile pulire i vetri.

Gli infissi con apertura scorrevole funzionano con dei binari che funzionano da telaio, su cui poi ci sarà il movimento del controtelaio. Con questo tipo di apertura, le finestre non sporgeranno su nessun lato. In genere, gli infissi con apertura scorrevole sono dotate di due ante, una fissa e una mobile. Molto consigliate per piccoli spazi.

Gli infissi con apertura scorrevole e a vasistas sono utilizzati di frequente per finestre che si trovano in bassi, scantinati o cantine per fare in modo di anche senza l’apertura totale, possa circolare ugualmente dell’aria dalla fessura posta nella parte superiore. L’anta mobile scorre su una guida che si trova nella parte inferiore e che funge quindi da telaio.

Gli infissi con apertura traslanti scorrevole sono formati da due ante, una fissa e una mobile, dove la seconda trasla appunto verso l’interno scorrendo su quella fissa.

Gli infissi con apertura scorrevole a bilico fanno in modo che l'anta anta ruoti intorno ad un asse verticale o orizzontale. Queste finestre sono adatte ad aperture molto ampie e non richiedono montante centrale. L’apertura a bilico permette una rotazione di 180°, così la pulizia non sarà un problema.

Come si monta una finestra?      

Montare una finestra non è un compito facile. Ecco perché consigliamo sempre di rivolgersi a installatori professionisti. Nonostante ció, è importante sapere quali sono i passi base per il montaggio di una finestra.

Iniziamo con il dire che nell’installare una finestra bisogna prendere bene le misure del muro e mettere in conto che questa superficie e il telaio del serramento possano facilmente non coincidere perfettamente. La posa quindi dovrà sempre tenere in conto di imperfezioni che dovranno essere compensate con tecniche e materiali specifici, uno su tutti la schiuma di poliuretano espanso.

Per installare le finestre in un’abitazione da ristrutturare bisognerà prendere, come già detto, bene tutte le misure del serramento da sostituire. Diversamente da una costruzione nuova infatti, qui non si effettueranno opere murarie. Un fatto da non trascurare sempre nelle ristrutturazioni con la sostituzione degli infissi riguarda la possibilità di continuare ad abitare l’alloggio: sarà importante avere la fornitura completa, già pronta al momento giusto per l’installazione.

Gli attrezzi necessari per il montaggio di un serramento sono diversi, ne elenchiamo alcuni: livella, metro, filo a piombo, martello, scalpelli da muratore e da falegnameria, zeppe di legno, bomboletta di poliuretano espanso e infine stucco cemento a presa rapida con cazzuola

Il montaggio di una finestra prevede l’inserimento del telaio nel vano della parete fissato con le zeppe in legno. Successivamente si praticano alcuni fori utili per posizionare e cementare le zanche di ancoraggio. Tutto viene poi sigillato con la schiuma di poliuretano mentre esternamente si usa l’intonaco.