Cucina attrezzata: Idee, immagini e decorazione

  1. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  2. Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
    Hai bisogno di aiuto con il progetto della tua casa?
  3. Cucina : Cucina attrezzata in stile  di PADIGLIONE B
    Premium
  4. Roma, Garbatella - residenza privata: Cucina attrezzata in stile  di Patrizia Burato Architetto
    Premium
  5. Particolare cassetti cucina su misura e piano in Krion: Cucina attrezzata in stile  di Fab Arredamenti su Misura
    Premium
  6. Particolare cucina con parete lavagna: Cucina attrezzata in stile  di Rifò
    Premium
  7. Tavolo Moderno in Parquet: Cucina attrezzata in stile  di JFD - Juri Favilli Design
    Premium
  8. La cucina ad isola: Cucina attrezzata in stile  di Patrizia Burato Architetto
    Premium

Cos’è una cucina attrezzata e come posso installarla?

Una cucina attrezzata è composta principalmente da un’unità centrale, un piano di lavoro e dello spazio di stoccaggio. La cucina attrezzata solitamente si sviluppa su un solo lato dell’ambiente, quindi non c’è alcun bisogno di installare pensiline o altri contenitori sul lato opposto della stanza. Per questo motivo, una cucina attrezzata può essere ideale per case piccole, ciò non ne toglie l’utilizzo anche per spazi con più metri quadrati. Tutti gli elettrodomestici sono inclusi all’interno di mobili e ante.

L’installazione di una cucina attrezzata può nascondere molte insidie, per questo motivo suggeriamo di contattare progettisti di cucine o montatori. Tuttavia proporremo qui un vademecum sull’ordine da seguire e su alcuni punti chiave per montare una cucina attrezzata in casa:

- Una piccola preparazione risparmia molto tempo;

- Assicurati di avere tutti i pezzi giusti;

- Controlla se hai tutti gli strumenti e iniziare a montare;

- Inizia a installare gli armadi da parete;

- Parti dalle parti più in alto;

- Installa il piano di lavoro;

- Installa cassetti, ripiani e illuminazione;

- I tocchi personali fanno la differenza.

Pro e contro di una cucina attrezzata

Pro

- Visivamente tutto integrato;

- Non è necessario comprare gli elettrodomestici singolarmente perché già inclusi;

- Gli elettrodomestici in cucina sono visivamente integrati e rendono la stanza esteticamente molto attraente;

- Ogni mobile diventa praticamente invisibile in quanto parte integrante della casa specialmente se incassati, lasciando così spazio ad altri mobili che si desidera aggiungere;

- Esistono cucine attrezzate adatte agli stili e design più vari, in questo modo si potrà meglio progettare tutto l’arredamento della casa nello stesso momento;

- Frigoriferi, macchine del caffè e simili possono essere incassati nella parete della una cucina e tendono ad essere estremamente convenienti in termini di spazio salvato;

- La lavastoviglie può essere facilmente installata sotto un piano di lavoro;

- Altri elettrodomestici come frullatori o mixer possono essere messi in funzione senza cavi in vista grazie ad un sistema di prese integrato che non lascia spazio al disordine.

Contro

- Installazione iniziale complessa e difficoltá per cambiarla in futuro;

- I costi di installazione sono sempre più elevati perché comprensivi di elettrodomestici;

- Future riparazioni possono essere più difficoltose e quindi impegnare più tempo e denaro;

- La sostituzione di un elettrodomestico può essere più complicata;

- L’integrazione degli elettrodomestici rende meno probabile un aggiornamento a macchinari con nuove tecnologie;

Cucine Attrezzate, materiali e prezzi

Le cucine attrezzate, così come le cucine normali, che hanno riscosso più successo usano i seguenti materiali:

Melammina: si tratta di una sostanza polimerica dura ed estremamente resistente al calore, viene utilizzata per il rivestimento dei mobili. La melammina è composto organico che combinato con formaldeide produce una resina per la produzione di pannelli, piastrelle, utensili da cucina ecc.; è senza dubbio un materiale molto economico;

Acciaio inox: è il materiale perfetto per qualsiasi  piano di lavoro. Utilizzato tantissimo nelle cucine professionali, è igienico perché non poroso e facile da pulire senza fatica. L’acciaio resiste al calore però è costoso e sensibile ai graffi, o ammaccature;

Quarzo composito: molto facile da pulire, è un materiale durissimo, resistente a sostanze chimiche e alle macchie, al calore o alle ammaccature. Viene prodotto con polveri di quarzo legate tramite una resina, con vari pigmenti e additivi. È molto costoso.

Laminato: è sicuramente il materiale conveniente per la cucina, ma non è da considerarsi scadente. Resiste agli urti, ai graffi e alle abrasioni, il suo maggior difetto riguarda però il caldo: munitevi di sottopentola perché una padella cocente potrebbe produrre danni irreparabili.

Ecocemento: è un materiale costoso ma dà alla cucina attrezzata un aspetto industrial bellissimo. Resiste al calore, all’umidità, ai graffi e anche alle macchie meno impertinenti. È formato da una miscela con cemento ecologico e resine all’acqua con una matrice polimerica. La pulizia è semplicissima, basta un panno umido e il gioco è fatto.

Piastrelle: come dimenticarci delle piastrelle, ideali per il paraschizzi, ma anche come rivestimento del piano di lavoro per qualsiasi cucina attrezzata. Le piastrelle di ultima generazione sono ben lontane da quelle che conosciamo: hanno resine trasparenti e quindi garantiscono protezione da sporco e umidità. Così si risolve anche il problema delle fughe che sono oggi facilmente lavabili.

Armadi per elettrodomestici da incasso per una cucina attrezzata

La cucina attrezzata va incontro a richieste specifiche, che devono essere tutte valutate e prese in considerazione quando si pensa di realizzare da zero o rinnovare la propria cucina.

Scegliere bene gli armadietti da cucina vi consentirà di risparmiare spazio, dovranno però adattarsi alla vostra cucina attrezzata, così risparmierete tempo e fatica ogni volta che si prepara qualcosa. La dimensione dei frigoriferi può avere un grande impatto sul design di una cucina attrezzata, ma potete scegliere anche qualcosa di medie dimensioni, non stiamo parlando di un cucinino o angolo cottura in fondo.

Anche il microonde di dimensioni comuni può essere integrato in un armadio apposito per non averlo sempre in vista, oppure su una pensilina a portata di mano vicino al piano cottura. Per rendere la vostra cucina pulita e ordinata, installate tutti gli apparecchi elettronici e gli elettrodomestici senza creare intralcio mentre si stanno usando.