Casa passiva: Architettura, Idee e Foto l homify Casa passiva: Architettura, Idee e Foto

Casa passiva: Architettura, Idee e Foto

Cos`è una Casa Passiva?

Noi italiani pensiamo che l'efficienza energetica della nostra casa sia più che adeguata, i più aggiornati prestano attenzione ai consumi di lampadine ed altri elettrodomestici senza pensare che il grosso del risparmio si ottiene con altro rispetto al semplice scollegare la televisione. Quando siamo davanti ad una casa in costruzione si può fare davvero molto per avere un risparmio effettivo di denaro sul lungo periodo: parliamo della possibilità di acquistare una casa passiva.  

Una casa passiva, solitamente ad uso unifamiliare, è una soluzione architettonica ideata per ottimizzare al massimo il consumo energetico e di risorse di una casa. Una casa passiva perfetta teoricamente dovrebbe essere autosufficiente dal punto di vista energetico, il che significa che l’abitazione è in grado di sfruttare al 100% le risorse naturali a disposizione.

Il sole ad esempio è sicuramente un elemento essenziale per ogni casa passiva in quanto riesce a produrre energia elettrica e termica per il riscaldamento. L'acqua è l’altro fattore importante, dal momento che viene raccolta e riciclata per la maggior parte degli usi. Questo è il segreto di ogni casa passiva che si rispetti: riutilizzare ogni risorsa e produrre meno rifiuti possibili per avere un impatto ambientale e delle emissioni vicino allo zero.

Quali sono le caratteristiche di una Casa Passiva?

I fattori chiave di una casa passiva sono i seguenti:

Materiali: devono essere naturali e provenienti dalla regione dove verrà edificata la casa per avere un impatto minimo sull'ambiente. Inoltre, evitiamo materiali che possono essere difficilmente riciclabili come la plastica. Queste regole non riguardano solo i materiali di costruzione, ma anche l’arredamento interno e i rivestimenti;

Sistema di risparmio e recupero dell’energia: l'energia elettrica può essere generata, ad esempio, attraverso i pannelli solari, ma anche grazie ad un orientamento ben studiato della casa è possibile risparmiare energia sia per il riscaldamento e che per l'illuminazione.

Risparmio risorse idriche: come già detto, l’acqua è un fattore essenziale. Gli impianti devono essere installati per economizzare l'uso dell'acqua e controllarlo.

Sistema di ventilazione: grandi vetrate e un impianto ben studiato dovrebbero poter sviluppare correnti d'aria in grado di sostituire completamente l’aria condizionata.

Sistema di isolamento e riscaldamento: se la casa non è adeguatamente isolata, i costi di riscaldamento saranno più alti. Questo danneggerà l'ambiente e non vi permetterà di risparmiare come preventivato. Una casa passiva deve essere calda in inverno e fresca d'estate, quindi è necessario prestare attenzione all'isolamento fondamentale in entrambe le stagioni. Fanno parte dell’isolamento termico anche finestre e porte per non perdere calore d’inverno e per non far entrare l’aria calda in estate.

Come si scelgono i materiali per una Casa Passiva?

Partiamo dai materiali: la decisione di utilizzare mattoni o legno dipende dalla posizione della casa stessa. Come accennato, il principio più importante di queste abitazioni riguarda lo sfruttamento delle risorse naturali che sono disponibili.

I materiali scelti incideranno sul costo finale della nostra casa passiva. Non parliamo solo di qualità, ma anche di reperibilità. Anche se un materiale può sembrarci più economico, il trasporto potrebbe cambiare il costo finale. Il giusto compromesso tra prezzo, qualità e trasporto? Sicuramente il legno anche per tutte le sua qualità ideali per lo sviluppo e la costruzione di una casa passiva.

La Casa Passiva è la casa del futuro?

Le case passive seguono la stessa idea che sta dietro ad alcune case prefabbricate e a molte case ecologiche, tuttavia, ci sono differenze importanti riguardo la tecnologia costruttiva che caratterizza una casa passiva. La casa passiva, se progettata con attenzione, può espellere l’umidità o assorbire il calore senza la necessità di dover compiere qualche azione in particolare, es. aprire le finestre. È stata progettata per consumare il minor quantitativo di energia possibile per ottenere una temperatura ottimale. Tuttavia, queste case possono essere limitate nel loro design e richiedono l'uso di materiali naturali. Le maestranze possono essere molto importanti nella costruzione di una casa passiva, carpentieri conciatetti possono rivelarsi due figure chiave oltre ovviamente ad un architetto in gamba.

La Casa Passiva in Italia

In Italia ci sono molte case senza un buon isolamento. Se confrontiamo una casa con una certificazione energetica G con una simile ma con certificazione energetica A+, il risparmio in bolletta può essere di circa 2.500 euro all'anno.

Anche se le case passive possono rappresentare un investimento importante per la costruzione o la ristrutturazione, che oscilla tra il 10% e il 15% in più di una casa normale, secondo uno studio di casa Habitat, con il risparmio energetico sul lungo termine si riesce a salvare 80% per riscaldamento, acqua ed energia elettrica.

Anche se nel nostro paese le costruzioni tradizionali in mattoni hanno ancora un mercato che va per la maggiore, questo nuovo modo di costruire la casa è una realtà  che si sta diffondendo sempre di più.